365 - Scrivere senza agire sui sensi del lettore

365 - Scrivere senza agire sui sensi del lettore