Dopo il turismo mordi e fuggi ecco la fotografia “scatta e fuggi”

Dopo il turismo mordi e fuggi ecco la fotografia “scatta e fuggi”