Non c’è supremazia tra dati ed emozione

Non c’è supremazia tra dati ed emozione