00:00
11:46
Al congresso della American Society of Hematology (ASH) sono state presentate diverse novità sul trattamento di questa patologia. Tra queste, nuove analisi dello studio VIALE-A, che evidenziano come l’aggiunta dell’inibitore della proteina anti-apopototica Bcl-2 venetoclax a un farmaco ipometilante standard, azacitidina, sia efficace anche nei pazienti portatori di specifiche mutazioni. Ne parliamo in quest’intervista con un esperto di leucemia mieloide acuta che ha preso parte a questo studio, il professor Adriano Venditti, Direttore dell’UOSD Malattie Mieloproliferative del Policlinico di Roma Tor Vergata e Professore Associato di Ematologia presso l’Università di Roma "Tor Vergata".
Al congresso della American Society of Hematology (ASH) sono state presentate diverse novità sul trattamento di questa patologia. Tra queste, nuove analisi dello studio VIALE-A, che evidenziano come l’aggiunta dell’inibitore della proteina anti-apopototica Bcl-2 venetoclax a un farmaco ipometilante standard, azacitidina, sia efficace anche nei pazienti portatori di specifiche mutazioni. Ne parliamo in quest’intervista con un esperto di leucemia mieloide acuta che ha preso parte a questo studio, il professor Adriano Venditti, Direttore dell’UOSD Malattie Mieloproliferative del Policlinico di Roma Tor Vergata e Professore Associato di Ematologia presso l’Università di Roma "Tor Vergata". read more read less

3 years ago #acuta, #ash2020, #leucemia, #mieloide, #mutazioni, #venditti, #venetoclax-azacitidina