00:00
12:31
Molti musicisti, soprattutto quelli cosiddetti “titolati”, cioè i diplomati al conservatorio, sono convinti che l’istituzione di un Albo dei musicisti e relativo Ordine professionale, sarebbe la naturale cura al male della disoccupazione che ormai dilaga nel mercato della musica. Così facendo, finalmente, i musicisti professionisti vedrebbero riconosciuta la loro professionalità a scapito di tutti i dopolavoristi o dilettanti che, a dir loro, spesso sono protagonisti di pratiche di concorrenza sleale. Tutto questo è realizzabile grazie ad una Legge la quale stabilisce che solamente chi è iscritto all’Albo può esercitare la professione di musicista.

Iscriviti al canale telegram per rimanere informato: https://t.me/+QRMuDz7quU377ayL
Molti musicisti, soprattutto quelli cosiddetti “titolati”, cioè i diplomati al conservatorio, sono convinti che l’istituzione di un Albo dei musicisti e relativo Ordine professionale, sarebbe la naturale cura al male della disoccupazione che ormai dilaga nel mercato della musica. Così facendo, finalmente, i musicisti professionisti vedrebbero riconosciuta la loro professionalità a scapito di tutti i dopolavoristi o dilettanti che, a dir loro, spesso sono protagonisti di pratiche di concorrenza sleale. Tutto questo è realizzabile grazie ad una Legge la quale stabilisce che solamente chi è iscritto all’Albo può esercitare la professione di musicista. Iscriviti al canale telegram per rimanere informato: https://t.me/+QRMuDz7quU377ayL read more read less

2 years ago #albo, #musicisti, #registro, #spettacolo