00:00
10:37
La notte tra il 7 e l'8 dicembre 1970, un piccolo esercito composto prevalentemente da guardie forestali, tentano di prendere possesso dei punti nevralgici di comando del nostro Paese:Ministero dell'interno e della difesa, nonché della sede Rai. Ma nel corso dell'operazione arrivò il contrordine del Principe nero Junio Valerio Borghese. Perché? e cosa centra questo tentativo di colpo di stato con la strage di Piazza Fontana? Il testo è di Gius Di Girolamo (www.ilcorsivosportivo.it) la voce narrante è di Giovanni Certomà (www.giovannicertoma.it)
La notte tra il 7 e l'8 dicembre 1970, un piccolo esercito composto prevalentemente da guardie forestali, tentano di prendere possesso dei punti nevralgici di comando del nostro Paese:Ministero dell'interno e della difesa, nonché della sede Rai. Ma nel corso dell'operazione arrivò il contrordine del Principe nero Junio Valerio Borghese. Perché? e cosa centra questo tentativo di colpo di stato con la strage di Piazza Fontana? Il testo è di Gius Di Girolamo (www.ilcorsivosportivo.it) la voce narrante è di Giovanni Certomà (www.giovannicertoma.it) read more read less

3 years ago #anarchia, #anarchici, #attentato, #avanguardianazionale, #calabresi, #colpodistato, #commissario, #fascimo, #frontenazionale, #golpe, #golpeborghese, #jniovalerioborghese, #milano, #movimentosocialeitaliano, #partitocomunista, #piazzafontana, #pinelli, #pontedellaghisolfa, #roma, #stefanodellechiaie