00:00
34:11
Esiste un’internazionale sovranista? Negli ultimi anni si è affermata una narrazione precisa: vari e diversi partiti sovranisti tutti uniti per imporre la propria egemonia in una sorta di concordia degli egoismi nazionali. L’Italia è diventata l’epicentro di questo grande cambiamento. Steve Bannon, l’eminenza grigia di Donald Trump sbarcato in Europa per battezzare l’unione, il suo sacerdote. E Matteo Salvini, che impone il suo tempo all’agenda mediatica italiana ed europea, il suo leader. Nel suo primo episodio, Cavour parte proprio da Roma per capire se, e quanto, l’internazionale sovranista sia un fatto da prendere sul serio o una grande trovata pubblicitaria di questi straordinari imprenditori politici che sono i sovranisti europei. E per farlo, Francesco Maselli intervista Eva Giovannini, giornalista Rai, e Micol Flammini, giornalista de Il Foglio.
Esiste un’internazionale sovranista? Negli ultimi anni si è affermata una narrazione precisa: vari e diversi partiti sovranisti tutti uniti per imporre la propria egemonia in una sorta di concordia degli egoismi nazionali. L’Italia è diventata l’epicentro di questo grande cambiamento. Steve Bannon, l’eminenza grigia di Donald Trump sbarcato in Europa per battezzare l’unione, il suo sacerdote. E Matteo Salvini, che impone il suo tempo all’agenda mediatica italiana ed europea, il suo leader. Nel suo primo episodio, Cavour parte proprio da Roma per capire se, e quanto, l’internazionale sovranista sia un fatto da prendere sul serio o una grande trovata pubblicitaria di questi straordinari imprenditori politici che sono i sovranisti europei. E per farlo, Francesco Maselli intervista Eva Giovannini, giornalista Rai, e Micol Flammini, giornalista de Il Foglio. read more read less

4 years ago #afd, #bannon, #cavour, #confini, #esteri, #europa, #globalismo, #internazionale, #italia, #lepen, #maselli, #mondo, #orban, #politica, #polonia, #putin, #roma, #salvini, #sovranismo