00:00
37:07
"I politici e i burocrati non sono diversi dal resto di noi. Essi tenteranno di sfruttare al massimo gli incentivi che gli si presentano, proprio come tutti gli altri" - James Buchanan

Nato nel Tennessee nel 1919, James M. Buchanan fu un ricercatore di grande creatività, che ha dato contributi di grande rilievo alle scienze sociali. Egli incominciò studiando la finanza pubblica: il modo in cui si finanzia lo Stato. Questi studi gli fecero incrociare la tradizione degli economisti italiani, da Francesco Ferrara e Vilfredo Pareto alla scienza delle finanze, appunto, da cui trasse l’idea che si potesse usare la cassetta degli attrezzi dell’economia per comprendere la politica.Con Buchanan quelle idee trovarono sistematizzazione nella cosiddetta public choice, l’economia delle scelte pubbliche.Buchanan tentò di dare anche una sua risposta alla questione capitale di quale sia il buon ordine politico, sottolineando l’importanza (in linea con la tradizione liberale) di regole di rango costituzionale difficilmente aggirabili nella gestione del settore pubblico a scapito degli interessi comuni ed individuali. Insignito del Premio Nobel nel 1986, Buchanan ci ha lasciato degli strumenti analitici ancora del tutto attuali anche rispetto ai fenomeni politici dei nostri giorni.

Protagonista:
Lisa Kinspergher

Ospite:
Luigi Curini, professore di Scienza politica presso l'Università degli Studi di Milano

Consigli di lettura:

‘Un potenziale della tirannia nella politica come scienza’; ‘Scelta Sociale: democrazia e liberi mercati’, in Stato, Mercato e Libertà, di James M. Buchanan, il Mulino, 2006
https://www.libraccio.it/libro/9788815108739/james-m.-buchanan/stato-mercato-e-liberta.html

Democracy and Decision. The Pure Theory of Electoral Preference, di
G. Brennan and L. Lomasky, Cambridge University Press, 1997 https://www.amazon.it/Democracy-Decision-Theory-Electoral-Preference/dp/0521585244

I fallimenti dello Stato. Introduzione alla Public choice, di G. Tullock, A. Seldon e G. L. Brady, IBL Libri, 2014
https://www.amazon.it/fallimenti-dello-Stato-Introduzione-Public-ebook/dp/B00PD0HRG2


Per saperne di più:

Tra Stato e mercato. Libertà, impresa e politica nella storia del pensiero economico da Adam Smith a Ronald Coase, a cura di Francesco Pulitini, IBL Libri, 2011
https://www.amazon.it/mercato-Libert%C3%A0-politica-pensiero-economico/dp/8864400400

The Collected Works of James M. Buchanan in 20 vols, LibertyFund, 1999-2002
https://oll.libertyfund.org//title/tollison-the-collected-works-of-james-m-buchanan-in-20-vols
"I politici e i burocrati non sono diversi dal resto di noi. Essi tenteranno di sfruttare al massimo gli incentivi che gli si presentano, proprio come tutti gli altri" - James Buchanan Nato nel Tennessee nel 1919, James M. Buchanan fu un ricercatore di grande creatività, che ha dato contributi di grande rilievo alle scienze sociali. Egli incominciò studiando la finanza pubblica: il modo in cui si finanzia lo Stato. Questi studi gli fecero incrociare la tradizione degli economisti italiani, da Francesco Ferrara e Vilfredo Pareto alla scienza delle finanze, appunto, da cui trasse l’idea che si potesse usare la cassetta degli attrezzi dell’economia per comprendere la politica.Con Buchanan quelle idee trovarono sistematizzazione nella cosiddetta public choice, l’economia delle scelte pubbliche.Buchanan tentò di dare anche una sua risposta alla questione capitale di quale sia il buon ordine politico, sottolineando l’importanza (in linea con la tradizione liberale) di regole di rango costituzionale difficilmente aggirabili nella gestione del settore pubblico a scapito degli interessi comuni ed individuali. Insignito del Premio Nobel nel 1986, Buchanan ci ha lasciato degli strumenti analitici ancora del tutto attuali anche rispetto ai fenomeni politici dei nostri giorni. Protagonista: Lisa Kinspergher Ospite: Luigi Curini, professore di Scienza politica presso l'Università degli Studi di Milano Consigli di lettura: ‘Un potenziale della tirannia nella politica come scienza’; ‘Scelta Sociale: democrazia e liberi mercati’, in Stato, Mercato e Libertà , di James M. Buchanan, il Mulino, 2006 https://www.libraccio.it/libro/9788815108739/james-m.-buchanan/stato-mercato-e-liberta.html Democracy and Decision. The Pure Theory of Electoral Preference, di G. Brennan and L. Lomasky, Cambridge University Press, 1997 https://www.amazon.it/Democracy-Decision-Theory-Electoral-Preference/dp/0521585244 I fallimenti dello Stato. Introduzione alla Public choice , di G. Tullock, A. Seldon e G. L. Brady, IBL Libri, 2014 https://www.amazon.it/fallimenti-dello-Stato-Introduzione-Public-ebook/dp/B00PD0HRG2 Per saperne di più: Tra Stato e mercato. Libertà, impresa e politica nella storia del pensiero economico da Adam Smith a Ronald Coase , a cura di Francesco Pulitini, IBL Libri, 2011 https://www.amazon.it/mercato-Libert%C3%A0-politica-pensiero-economico/dp/8864400400 The Collected Works of James M. Buchanan in 20 vols , LibertyFund, 1999-2002 https://oll.libertyfund.org//title/tollison-the-collected-works-of-james-m-buchanan-in-20-vols read more read less

about 1 year ago #choice, #costituzione, #economia, #economica, #governo, #policy, #politica, #public