00:00
20:45
Stupore, speranza, paura, fiducia, fratellanza, rabbia, malattia (e guarigione), sono i concetti chiave intorno ai quali i giovani detenuti dell’istituto penitenziario minorile di Napoli ricostruiscono, attraverso ricordi, riflessioni, emozioni e piccoli componimenti, le proprie storie. Lo fanno all’interno di un laboratorio di scrittura curato da Maria Franco. Quale significato ha la parola stupore per i ragazzi di Nisida?
Intervengono:
Maria Franco, insegnante
Viola Ardone, scrittrice
Mario Gelardi, autore teatrale
Letture di Carlo Gertrude (Nuovo Teatro Sanità)
Stupore, speranza, paura, fiducia, fratellanza, rabbia, malattia (e guarigione), sono i concetti chiave intorno ai quali i giovani detenuti dell’istituto penitenziario minorile di Napoli ricostruiscono, attraverso ricordi, riflessioni, emozioni e piccoli componimenti, le proprie storie. Lo fanno all’interno di un laboratorio di scrittura curato da Maria Franco. Quale significato ha la parola stupore per i ragazzi di Nisida? Intervengono: Maria Franco, insegnante Viola Ardone, scrittrice Mario Gelardi, autore teatrale Letture di Carlo Gertrude (Nuovo Teatro Sanità) read more read less

2 years ago